Abbinare il vino al cibo

In questa rubrica desideriamo darti suggerimenti e consigli su come abbinare i giusti vini ai tuoi piatti preferiti.

Secondi piatti di pesce

L’abbinamento dei vini ai piatti di pesce varia in funzione del tipo di pesce, del tipo di cottura e dei suoi condimenti, ma tradizionalmente l’accostamento perfetto è rappresentato dai vini bianchi. I piatti di pesce infatti sono portate tendenzialmente delicate e meno strutturate delle portate di carne, di cui non hanno la succulenza.

Anche in questo caso vale però una regola molto semplice: il corpo del vino deve essere proporzionato alla struttura della pietanza. Quindi, a cotture delicate si accostano meglio vini eleganti e di buona freschezza, a preparazioni più lunghe e impegnative vini di maggiore struttura e complessità.

I pesci al vapore, lessati e serviti con salse bianche si potranno servire con vini bianchi secchi, giovani e non molto strutturati, non esageratamente intensi aromatici. A un fritto di pesce si può accompagnare con successo un bianco dalla spiccata acidità e mineralità.

I pesci in salsa rossa richiedono vini bianchi secchi di maggiore struttura o anche vini rosati, in dipendenza dalla struttura della portata. Per chi vuole provare un abbinamento meno scontato, anche il vino rosso può trovare il suo spazio nella cucina marinaresca: è il caso di pesci grassi cucinati in salsa rossa e portate di una discreta succulenza, che possono profittare della tannicità di un vino rosso leggero.

Brodetti e Zuppe

Crudo di Pesce

Pesce alla Griglia